Illustrati il 23 giiugno 2022 da Pensplan Centrum S.p.A. a Bolzano i principali risultati raggiunti nello scorso anno e i progetti a sostegno della popolazione locale e avviato il progetto di educazione finanziaria.

Pensplan Centrum S.p.A è una società Regione Trentino-Alto Adige/Südtirol finalizzata alla previdenza complementare nonché promuovere e sviluppare nella Regione Trentino-Alto Adige/Südtirol un sistema di risparmio previdenziale al fine di tutelare possibili situazioni di fragilità economica futura dei cittadini.
Pensplan Centrum registra anche per l’anno 2021 risultati molto positivi. Alcuni numeri in sintesi: oltre 280.000 posizioni in essere presso i fondi pensione, oltre 610 milioni di euro di contribuzione annua sulle posizioni individuali degli aderenti ai quattro fondi pensione partner, patrimonio dei fondi pensione regionali pari a 5,8 miliardi di euro, 4.199 beneficiari delle misure di intervento di sostegno regionale per complessivi 5,8 milioni di euro già erogati.

I dati di adesione alla previdenza complementare e di sviluppo di una cultura previdenziale sul territorio confermano la bontà e l’efficacia delle attività realizzate da Pensplan Centrum in termini di informazione, sensibilizzazione e consulenza a favore della popolazione locale.

I numeri della previdenza complementare
In Regione il tasso di adesione è ormai superiore al 50% rispetto alla forza lavoro con un incremento del 5,3% delle adesioni ai fondi pensione istituiti in Regione da parte dei cittadini residenti nelle due Province Autonome di Bolzano e di Trento.

Il 49% degli iscritti sono donne, confermando l’ottimo risultato delle campagne di sensibilizzazione di Pensplan nei confronti della popolazione femminile. Il 55% delle adesioni avviene su base collettiva, cioè sulla base di un contratto collettivo di lavoro, il 36% su base individuale e il 9% riguarda l’adesione di soggetti fiscalmente a carico.

I patrimoni dei fondi pensione istituiti in Regione hanno raggiunto l’importo complessivo di 5,8 miliardi di euro con un incremento dell’11,6% rispetto al 2020. Queste risorse risultano nuovamente disponibili per ulteriori progetti a livello locale.

Presso la rete di sportelli Pensplan Infopoint, i 129 sportelli informativi presenti sul territorio regionale, sono stati erogati 11.922 servizi (+56% rispetto al 2020), di cui oltre 5.000 consulenze personalizzate.

Pensplan Centrum offre inoltre servizi amministrativi e contabili gratuiti a completo beneficio di quanti hanno scelto di aderire a un fondo pensione partner.

La Regione tramite Pensplan Centrum sostiene la popolazione nella costituzione di una pensione complementare anche attraverso l’erogazione di appositi interventi, che si concretizzano nel sostegno contributivo in situazioni di difficoltà, nel supporto legale gratuito in caso di mancati versamenti da parte del datore di lavoro e in un contributo sostitutivo della prestazione di servizi in favore di aderenti a fondi pensione che non sono partner di Pensplan Centrum.

I costi del progetto per il welfare complementare regionale Pensplan
Pensplan Centrum è stata dotata al momento della sua costituzione di un capitale iniziale di 258 milioni di euro per lo sviluppo del progetto di welfare regionale.

Avendo fini sociali, la Società ha quali ricavi principali i rendimenti finanziari derivanti dalla gestione finanziaria del capitale sociale.

Nel corso di questi 25 anni, la buona gestione finanziaria del capitale sociale ha permesso alla Società, non solo di conservare il proprio patrimonio, ma di coprire nel tempo, con i rendimenti realizzati, i costi sostenuti per erogare tutti i servizi e gli interventi a supporto della popolazione.

Un esempio virtuoso di gestione e utilizzo del patrimonio pubblico che, a distanza di tanti anni, è interamente preservato e consente allo stesso tempo di finanziare il progetto Pensplan.

Il rendimento del portafoglio finanziario nel 2021 è stato del +5,4%. Il risultato della gestione finanziaria nello stesso anno è pari a 9.808.647 euro.

Rientrano nei compiti futuri di Pensplan Centrum l’ulteriore sviluppo del progetto di educazione finanziaria e l’introduzione di nuovi servizi per gli aderenti.