Casse previdenziali private. Per la commissione parlamentare di controllo sono troppe.

Casse previdenziali private. Per la commissione parlamentare di controllo sono troppe.
Casse previdenziali private. Per la commissione parlamentare di controllo sono troppe. Proposto accorpamento gestionale per affinità professionali: “Possibili risparmi e più garanzie”
Venti casse sono troppe secondo la Commissione parlamentare di controllo sulle attività degli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza sociale. Per questo propone un Testo unico in cui è possibile l’accorpamento per affinità professsionali delle Casse che manterrebbero comunque all’interno del nuovo eventuale soggetto le loro specificità. Previsti anche maggiori controlli e meccanismi fiscali più favorevoli. IL DOCUMENTO.

26 MAG – La previdenza privata è troppo frammentata e se “la realtà delle singole professioni giustifica una pluralità e una separazione degli ordini, non automaticamente lo stesso modello deve essere replicato per la gestione della funzione previdenziale, che si sostanzia in un’attività a carattere amministrativo e finanziario e che da un’eventuale accorpamento a carattere pluricategoriale potrebbe trarre indubbi benefici”.

La proposta di maxi-casse per affinità professionali arriva con un testo unico proposto dalla Commissione parlamentare di controllo sulle attività degli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza sociale.
Con quali benefici? Secondo la Commissione una maggiore solidità della gestione di enti che hanno dimensioni adeguate e in possesso di conoscenze qualificate per i profili di gestione richiesti; economie di scala per lo svolgimento di tali funzioni; snellimento delle procedure operative; maggiore capacità gestionale, per enti di adeguate dimensioni, rispetto alle complesse scelte dell’investimento sui mercati mobiliari e immobiliari.

You must be logged in to post a comment Login