Inps: la liquidazione delle pensioni per gli iscritti alle Casse delle pensioni pubbliche

Inps: la liquidazione delle pensioni per gli iscritti alle Casse delle pensioni pubbliche

L’Inps con Circolare n. 26 del 13.2.2019 ha impartito delle disposizioni operative per la Liquidazione delle pensioni sul nuovo sistema (SIN2) per il personale del Comparto difesa, sicurezza e soccorso pubblico, nonché per la Riliquidazioni delle pensioni per tutti gli iscritti alle Casse delle pensioni pubbliche.
L’Inps ha avviato una nuova procedura che supera l’utilizzo del modello PA04 o di ogni altra certificazione che partendo dalla banca dati delle posizioni assicurative, alimentata automaticamente dalle amministrazioni pubbliche, realizza l’interdipendenza tra la posizione giuridico-retributiva e contributiva degli iscritti e la gestione delle prestazioni pensionistiche.
Le nuove modalità riguardano  tutti i dipendenti civili delle amministrazioni dello Stato, mentre, per il Comparto difesa, riguardano soltanto i Carabinieri e il personale dei Vigili del Fuoco.
La circolare 26/2019 precisa che per la Polizia Penitenziaria, l’utilizzo della nuova procedura decorrerà dal 1° aprile 2019.

Liquidazione della pensione

La lavorazione della pensione, previa presentazione della relativa domanda, verrà effettuata esclusivamente sulla base degli elementi presenti nella posizione assicurativa. Perciò se siete prossimi alla pensione accertatevi che sia completa di tutti i periodi, dei riscatti, ricongiunzione ecc…
Tuttavia il trattamento pensionistico non è definitivo e il provvedimento dovrà contenere la seguente annotazione: “La pensione viene liquidata in via provvisoria”.
La successiva trasmissione dei flussi Uniemens–ListaPosPa, permetterà di riliquidare il provvedimento definitivo.

Riliquidazioni delle pensioni per tutte le Casse pensioni pubbliche (CTPS, CPDEL, CPS, CPI e CPUG)

La competenza alla riliquidazione della pensione è attribuita alla Struttura territoriale in cui i pensionati risiedono.
Le PPAA, per comunicare le informazioni necessarie alla riliquidazione, dovranno effettuare l’inserimento di un nuovo “ultimo miglio” con gli incrementi stipendiali spettanti.
In ogni caso la riliquidazione della pensione sarà comunque subordinata all’invio delle denunce contributive conseguenti alla corresponsione degli emolumenti arretrati.
Istruzioni ai fini della liquidazione del trattamento di fine servizio

Tutte le Amministrazioni pubbliche iscritte all’Inps ai fini del trattamento di fine servizio devono procedere alla sistemazione delle posizioni assicurative dei propri dipendenti, nei termini e secondo le modalità indicate dalla presente circolare, anche per quel che riguarda l’ ex Enpas e l’ex Inadel. Infatti con il nuovo applicativo il  TFS verrà liquidato sulla base dei dati presenti in posizione assicurativa, pertanto eventuali periodi di servizio “scoperti” non saranno valutati.

circolare-numero-26-del-13-02-2019

You must be logged in to post a comment Login