Secondo un’indagine del Centro Studi Moneyfarm del 12 Dicembre 2023, gli italiani, a qualunque età, sembrano avere le idee piuttosto chiare su quando vorrebbero smettere di lavorare e sull’ammontare dell’assegno pensionistico desiderato, solo il 6% degli intervistati non ha mai pensato alla pensione. I giovani sembrano più interessati al momento a pensare alle pensioni al mare sulla costa adriatica.

A quasi la metà dei rispondenti (41%) piacerebbe smettere di lavorare entro i 60 anni e al 25% entro i 65. Un 15% di “esasperati” vorrebbe smettere di lavorare oggi stesso, mentre, all’estremo opposto, c’è un 7% che lavorerebbe oltre l’età della pensione, per entusiasmo o magari anche per necessità. Solo il 5% del campione accettano la normativa vigente sull’età pensionabile. Gli intervistati sembrano avere desideri molto chiari anche sull’entità dell’assegno pensionistico, con solo il 4% che non sa esprimersi a riguardo: al 45% piacerebbe avere tra i 2.000 e i 2.999 euro netti al mese e il 18% si “accontenterebbe” di 3.000-3.999 euro.

Riportati alla realtà e interrogati sull’effettiva età di pensionamento, gli intervistati si dimostrano con i piedi per terra: solo il 13% stima di andare in pensione prima dei 65 anni mentre un terzo (35%) colloca l’uscita dal mondo del lavoro tra i 65 e i 70 anni. Complice l’instabilità della normativa pensionistica, a cui si accompagna un clima di disillusione generale o comunque di incertezza, un terzo degli intervistati (38%) non sa quando potrà andare in pensione, con punte del 64% tra gli under 30, i più colpiti da disoccupazione e precariato.

Anche quando si tratta di determinare l’entità dell’assegno pensionistico non ci si fa molte illusioni: tra quanti dichiarano di sapere quanto percepiranno una volta in pensione, circa la metà (48%) è rassegnata a ricevere un assegno non superiore al 60% dell’attuale stipendio, mentre solo il 7% conta di ricevere l’80% della busta paga. Il 20% degli intervistati invece non ha la minima idea di quanto gli spetterà a fine carriera, specie fra i giovani: il 41% degli under 30 dichiara di non avere nessuna idea sull’importo della propria pensione.