La previdenza

Complementare

Lo Stato della pensione complementare a dicembre 2022: la debacle dei fondi

Il 30 gennaio 2023 la Covip, l’Autorità di Vigilanza sulla previdenza complementare ha reso noto i principali dati statistici aggiornati a dicembre del 2022 sull’andamento delle adesioni, sulla gestione finanziaria e sui rendimenti. Quest’anno il Tfr ha superato di...

Dal 1° febbraio gli statali possono chiedere l’anticipazione del pagamento del TFS/TFR

Dal 1° febbraio 2023 i pensionati ex Inpdap possono chiedere tutto l’importo del TFS spettante senza dover attendere l’esigibilità e e le scadenze previste per legge.Possono chiedere l’anticipazione del TFS solamente gli iscritti alla Gestione Unitaria delle...

Chi vigila sulle nostre pensioni

Le nostre pensioni sono occhiutamente vigilate e ”indirizzate” al fine di mantenerle nel solco dell’adeguatezza e della sostenibilità. Due condizioni che attengono più alla fase programmatoria che di realizzazione. Specie per quanto riguarda l’adeguatezza. Per quanto...

La Germania vuole privatizzare le pensioni per salvarle, mentre Francia e Italia puntano sull’età pensionabile

La Germania privatizza le pensioni.
La Germania oltre ad incentivare la previdenza complementare, pensa di costituire un fondo per poter investire sui mercati finanziari i contributi dei pensionati.

Il TFR batte i Fondi Pensione alla grande

La crisi azionaria del 2022 ha avuto riflessi pesantissimi sui rendimenti dei fondi pensione complementari. I fondi negoziali di categoria hanno lasciato sul tappeto -8,7%, mentre i fondi aperti -10%. Nello stesso periodo il TFR si è rivalutato con un +8,2%. Tuttavia...

Le pensioni del 2023, più difficile andare in pensione in anticipo e briciole per la perequazione

Come al solito, allo scadere dell’anno è stata pubblicata la legge di bilancio. Ma questa volta con qualche giustificato motivo. La Legge 29 dicembre 2022 n 197, Legge di bilancio 2023 è suddivisa in 21 articoli e 1.017 commi, di cui 903 nel solo articolo 1.Essa ha...

L’iniqua perequazione: Anno nuovo, tagli vecchi per i pensionati

I provvedimenti adottati sulla perequazione delle pensioni sono molto iniqui, a danno, inutile dirlo, dei pensionati in genere e sull’altro piatto della bilancia l’incredibile regalo agli autonomi che fatturano 85.000 euro con la flax tax al 15%!

Istat, cala la popolazione italiana: -0,3% nel 2021

Paese sempre più vecchio: età media più alta di 3 anni dal 2011Cala la popolazione italiana. Lo rivelano i dati Istat sul censimento permanente. "La popolazione censita in Italia al 31 dicembre 2021 ammonta a 59.030.133 residenti, in discesa dello 0,3% rispetto al...

Il welfare aziendale non aumenta i redditi

In un recente articolo apparso anche su “il Punto”, il blog di Itinerari Previdenziali, il prof Alberto Brambilla, dopo aver ricordato come in Italia, secondo l' OCSE, negli ultimi 40 anni il valore reale dei salari e dei redditi è diminuito del 2,9%, afferma che è...

La Casa della Comunità, una nuova opportunità per il welfare sanitario.

Il neo governo affronta le sue prime prove del governare al posto della declamazione di vincenti promesse elettorali ed in quel momento preciso  è facile accorgersi di quanto sia reale il detto “Fra dire e il fare c’è in mezzo al mare. Intanto si possono già...
Chi vigila sulle nostre pensioni

Chi vigila sulle nostre pensioni

Le nostre pensioni sono occhiutamente vigilate e ”indirizzate” al fine di mantenerle nel solco dell’adeguatezza e della sostenibilità. Due condizioni che attengono più alla fase programmatoria che di realizzazione. Specie per quanto riguarda l’adeguatezza. Per quanto...

leggi tutto

Perchè la previdenza complementare?

La corsa del ghepardo nella savana per cacciare la preda è l’immagine stessa della vitalità e del vigore fisico. Ma quando diventerà anziano e la vitalità sarà diminuita, ci saranno dei problemi per la sua capacità di sopravvivenza. Gli animali infatti a differenza degli uomini non vanno in vacanza né in pensione. Perché non hanno sviluppato un sistema di collaborazione e di aiuto reciproco che va sotto il nome di solidarietà sociale. Fortunatamente non hanno l’idea del tempo e del futuro e non si preoccupano più di tanto. Vivono in base all’istinto si dice.

Gli uomini invece in quanto esseri pensanti, hanno sviluppato un sistema di protezione sociale per aiutare coloro che per vecchiaia che per malattie non sono più in grado di lavorare.
Questo sistema è il sistema pensionistico, una parte del più complesso sistema di protezione sociale dei paesi moderni che va sotto il nome di welfare (letteralmente benessere, star bene).
Ogni Stato in base alle sue esperienze storiche e culturali e alle disponibilità economiche ha elaborato, a partire dalla seconda metà dell’800, un suo sistema pensionistico per garantire più o meno condizioni di vita dignitose a chi non lavora più.

Le forme pensionistiche complementari offrono diverse alternative di investimento dei contributi versati dagli aderenti, chiamate opzioni di investimento

Pensione obbligatoria

L’estratto contributivo fotografa la vita pensionistica del lavoratore, dove sono indicati tutti i contributi da lavoro, figurativi, volontari, ricongiunti e riscattati.