PRIMO PIANO

L’Intelligenza artificiale colma il vuoto delle nascite, ma non salva le pensioni

Nel prossimo decennio potrebbero mancare 5 milioni di lavoratori e l'AI - intelligenza artificiale- potrebbe coprirne 4 milioni. Ma chi coprirà il milione di persone che non pagherà i contributi Inps? Da qui a dieci anni, l’IA potrebbe svolgere il lavoro di 3,8 milioni di persone in Italia,...

Il non versamento del T.F.R alla complementare fa riassumere il carattere contributivo se l’azienda fallisce.

La Cassazione civile, sez. IV, lavoro, con sentenza del 26 Aprile 2024, n. 11198, si è pronunciata sulla destinazione del Tfr alla complementare se l’azienda fallisce. La Corte d’appello di Milano, con la sentenza in epigrafe, aveva confermato la decisione dell'accoglimento relativo...

Il riscatto della laurea non può essere neutralizzato quando non conviene

La Corte costituzionale con la sentenza n. 112, depositata il 27 giugno 2024 ha deciso che il riscatto degli anni di laurea non può essere “neutralizzato” per passare nel computo della pensione dal sistema retributivo a quello misto quando non conviene. Con questa decisione è stata dichiarata non...

Quando scegliere il comparto garantito

Il lavoratore che decide di iscriversi alla previdenza complementare, oltre a decidere di versare il proprio Tfr a fondo, deve fare un’altra scelta, quello di scegliere in quale comparto, far investire il suo risparmio previdenziale che non è solo composto dal Tfr, ma della sua quota, in genere 1%...

Come i fondi pensione resistono alle crisi finanziarie

Le crisi finanziarie, innescate da eventi globali imprevedibili, portano con sé ondate di perdite economiche e un generale calo della fiducia negli investimenti. Cosa accade a un fondo pensione in questi momenti di incertezza. I dati Covip da anni ci dicono che resistono  mantenendo la fiducia...

Per l’UPB i prepensionamenti non hanno rilanciato l’occupazione ma solo peggiorato i conti dell’Inps

Le previsioni del Consiglio di Indirizzo e Vigilanza dell'Istituto, oltre che dallo stesso Inps, e dell'Ocse, sono tutte concordi nel prevedere un deficit dell’ente previdenziale italiano  di circa 20 miliardi nel 2032. Poi tutti si sono affrettati a rassicurare i pensionati che quest’importo non...

La relazione della Covip sui fondi pensione per il 2023 è cautamente ottimista, ma solo il 36% dei lavoratori si iscrive

Si è tenuta il 19 giugno 2024 a Roma presso la Camera dei Deputati la presentazione della Relazione Annuale sull'attività svolta dalla COVIP nel 2023.Oltre a illustrare lo stato dei settori vigilati (fondi pensione e casse di previdenza) - le cui risorse, alla fine del 2023, sono complessivamente...

L’Inverno demografico impatterà negativamente sulle pensioni

Ormai il pianeta è decisamente avviato verso il cosiddetto inverno demografico, cioè la diminuzione della popolazione. Arrivati ad 8 miliardi di abitanti la rotta sembra invertita, ma sicuramente è già in atto nei paesi occidentali, fra cui spicca l’Italia. Questa è una buona notizia per il paese,...

Quale tassazione per gli investimenti qualificati per i fondi di previdenza

   - Le casse di previdenza ed i fondi pensione possono beneficiare di un regime di esenzione fiscale sui redditi derivanti dagli "investimenti qualificati" a lungo termine. Questo regime è disciplinato dall'articolo 1, commi 88 e seguenti, della legge 232/2016.  Investimenti Qualificati: Per...

Rilanciare il tasso di sostituzione minimo (al 60%?)

Secondo ESGdata.it, il sistema di previdenza sociale in Italia è la prima componente della spesa pubblica (58,6% del totale nel 2023), con un ruolo predominante per la spesa per le pensioni. Quest'ultima ha registrato una crescita annua del +2,4% negli ultimi dieci anni e rappresenta ora il 75%...

APPROFONDIMENTO

L’adeguatezza delle pensioni in Europa secondo uno studio della UE

La Commissione Europea, occupazione, affari sociali ed inclusione ha pubblicata il 20 giugno 2024 la Relazione sull'adeguatezza delle pensioni europee. La Relazione evidenzia che i sistemi pensionistici europei hanno sostanzialmente  protetto gli standard di vita dei pensionati europei di fronte...

La relazione della Covip sui fondi pensione per il 2023 è cautamente ottimista, ma solo il 36% dei lavoratori si iscrive

Si è tenuta il 19 giugno 2024 a Roma presso la Camera dei Deputati la presentazione della Relazione Annuale sull'attività svolta dalla COVIP nel 2023.Oltre a illustrare lo stato dei settori vigilati (fondi pensione e casse di previdenza) - le cui risorse, alla fine del 2023, sono complessivamente...

Il riscatto della posizione complementare per premorienza

L’adesione alla previdenza complementare è irreversibile, una volta iscritti non si può tornare indietro e si va avanti fino alla maturazione dei requisiti previsti dalla legge per ottenere determinate prestazione alla maturazione del diritto alla pensione nel sistema obbligatorio, l’Inps, per la...

Aumentano i pensionati baby nel Pubblico impiego

INPS: Pensioni dipendenti pubblici +0,9% nel 2023 In aumento anche l’importo complessivo: +8,2%. Le pensioni della Gestione Dipendenti Pubblici (GDP) vigenti al primo gennaio 2024 sono 3.137.572, lo 0,9% in più rispetto all’anno precedente (3.107.983 pensioni), per un importo complessivo annuo di...

Come ti voto in Assemblea dei soci

Come esercitare il diritto di voto nelle società in cui i fondi pensione hanno quote azionarie. Le linee guida di Assofondipensione per l’esercizio del diritto di voto Il 27 marzo 2024, Assofondipensione, l'associazione dei fondi pensione negoziali chiusi italiani, ha pubblicato le prime "Linee...

Il montante del fondo pensione è pignorabile quando diventa esigibile

L'art. 11 comma 10 D.Lgs. 252/2005 stabilisce l’intangibilità delle posizioni individuali costituite presso le forme pensionistiche complementari, nella fase di accumulo. In poche parole quando il lavoratore è iscritto al fondo non si può "toccare" niente. Diventa pignorabile la somma debitoria...

I risultati dell’INPS nel 2023

Un bilancio estremamente positivo quello dell’Istituto che nel 2023 raggiunge appieno l'obiettivo posto rispetto alla generazione di “Valore Pubblico”, ovvero l'accrescimento del benessere sociale ed economico che l’azione dell’INPS determina nel contesto nazionale. Le iniziative introdotte, in...

In pensione a 62 anni con 41 anni di contributi

La pensione anticipata flessibile come ottenerla e per quale importo Nel corrente 2024 si può andare in pensione anche prima del 67 anni di età, se si hanno 41 anni di contributi, bastano 62 anni di età.Introdotta con la legge finanziaria 2024, ora l’Inps con circolare 39 del 27 febbraio 2024 ha...

Deducibilità dei contributi di previdenza complementare per il lavoratore di prima occupazione

Il decreto legislativo sulla previdenza complementare prevede che «Ai lavoratori di prima occupazione successiva alla data di entrata in vigore del presente decreto e, limitatamente ai primi cinque anni di partecipazione alle forme pensionistiche complementari, è consentito, nei venti anni...

Undicesimo Rapporto sulla spesa previdenziale: non va tanto male ma occorre chiudere il rubinetto dei prepensionamenti

Itinerari previdenziali il 16 gennaio scorso a Roma, ha presentato l’Undicesimo Rapporto “Il Bilancio del Sistema Previdenziale italiano. Andamenti finanziari e demografici delle pensioni e dell’assistenza per l’anno 2022” , diventato negli anni uno dei pochi report attendibili sulla spesa...

info@laprevidenzacomplementare.it

NEWS

Leggi tutte le news

Anche i Fondi Pensione devono applicare il DORA
Leggi
I rischi per la stabilità finanziaria in Italia sono attualmente contenuti
Leggi
Gli iscritti alla complementare tengono il passo. Sempre e solo un quarto dei lavoratori
Leggi

Bacheca INPS

Il calcolo della pensione anticipata per i dipendenti degli Enti Locali e Sanità
Leggi

I miei libri

Youtube

La pianificazione della pensione

Scarica le slide

Le forme pensionistiche complementari

offrono diverse alternative di investimento dei contributi versati dagli aderenti, chiamate opzioni di investimento

Perchè la previdenza complementare?

La corsa del ghepardo nella savana per cacciare la preda è l’immagine stessa della vitalità e del vigore fisico. Ma quando diventerà anziano e la vitalità sarà diminuita, ci saranno dei problemi per la sua capacità di sopravvivenza. Gli animali infatti a differenza degli uomini non vanno in vacanza né in pensione. Perché non hanno sviluppato un sistema di collaborazione e di aiuto reciproco che va sotto il nome di solidarietà sociale. Fortunatamente non hanno l’idea del tempo e del futuro e non si preoccupano più di tanto. Vivono in base all’istinto si dice.

Gli uomini invece in quanto esseri pensanti, hanno sviluppato un sistema di protezione sociale per aiutare coloro che per vecchiaia che per malattie non sono più in grado di lavorare.
Questo sistema è il sistema pensionistico, una parte del più complesso sistema di protezione sociale dei paesi moderni che va sotto il nome di welfare (letteralmente benessere, star bene).
Ogni Stato in base alle sue esperienze storiche e culturali e alle disponibilità economiche ha elaborato, a partire dalla seconda metà dell’800, un suo sistema pensionistico per garantire più o meno condizioni di vita dignitose a chi non lavora più.

Pensione obbligatoria

L’estratto contributivo fotografa la vita pensionistica del lavoratore, dove sono indicati tutti i contributi da lavoro, figurativi, volontari, ricongiunti e riscattati.